wwf - Cambio al vertice del WWF Campania: il ruolo e' di Raffele Lauria attivista dal 1983

Cambio al vertice del WWF Campania: il ruolo e’ di Raffele Lauria attivista dal 1983

Il Consiglio Nazionale del WWF Italia nel normale avvicendamento del ruolo di Delegato Regionale ha nominato il dott. Raffaele Lauria, che subentra all’arch. Piernazario ANTELMI che ha ricoperto il ruolo dal 2009; Raffele Lauria, 62 anni, chimico, socio ed attivista del Wwf dal 1983.

L’associazione del Panda in Campania è presente su tutto il territorio regionale, con sedi gestite da volontari raggruppati in sei organizzazioni locali autonome e sette Oasi WWF.
“Dopo alcuni decenni di attività posso dire che le vittorie del WWF sono vittorie che hanno fatto bene a tutti, basti pensare ai parchi e alle riserve, alle Oasi, alla gestione più sostenibile dei rifiuti o alla riqualificazione dei corsi d’acqua, alla tutela della biodiversità.

Meticoloso è stato il lavoro della Vigilanza Ambientale nel prevenire i Crimini di Natura; eccellenza delle Guardie WWF Italia è l’organizzazione ogni anno del  Campo Nazionale Antibracconaggio ad Ischia.

Dove abbiamo perso, vedi il consumo del suolo dovuto ai troppi insediamenti estrattivi ed infrastrutture non sempre virtuose , oltre che al triste fenomeno della Terra dei Fuochi , a perderci è stata l’intera collettività. Per questo i nostri soci e i nostri attivisti sono motivati a fare parte del WWF e personalmente farò del mio meglio per rendere ancora più percepibile la connessione tra la loro attività locale e le grandi sfide a livello nazionale”, ha dichiarato Lauria.

In ambito WWF, Raffaele Lauria  ha svolto varie attività, esclusivamente come volontario , nei settori dell’educazione ambientale, della valorizzazione di aree protette, nella organizzazione delle reti ecologiche di volontariato, crede nel lavoro di team e nella professionalità dei suoi componenti .

“Raccolgo una impegnativa eredità, costituita dall’enorme e qualificato lavoro che il delegato uscente arch. Piernazario Antelmi ha svolto per l’Associazione e per tutta la Campania”.

Mi auguro di essere all’altezza dell’incarico che mi è stato affidato, in una Regione,  caratterizzato da un territorio complesso ma con un grande patrimonio ambientale e ricco di biodiversità che deve essere tutelato e valorizzato”.

Condividi
error: cilentano.it