segnalazione 3 500x375 1 - Ionùda, l’opera prima di Mariangela Maio, vola negli States

Ionùda, l’opera prima di Mariangela Maio, vola negli States

Ionùda, l’opera prima di Mariangela Maio, edita questa estate per Dialoghi Edizioni (Gruppo Editoriale Utterson), ha trovato accoglienza presso il Dipartimento di Lettere Moderne dell’Università di Brooklyn, a New York. Il Journal of Italian Translation è una rivista accademica internazionale, a cadenza semestrale, creata da Luigi Bonaffini con l’intento di creare un vero e proprio ponte culturale su cui far transitare la letteratura italiana in America e la letteratura anglofona in Italia.

La pubblicazione è avvenuta sul “Volume XV, Number 2, Fall 2020” nella sezione “Voices in English from Europe to New Zealand” a cura di Marco Sonzogni, docente di lingua e letteratura italiana presso l’Università Victoria di Wellington, in Nuova Zelanda. I sette componimenti scelti (É, Ionùda I, Sesto Senso, Sulla Sinistra, Ionùda II, Nella fine, E) sono stati magistralmente tradotti da Timothy Smith, traduttore e ricercatore presso l’Università di Oxford, e pubblicati con il testo originale a fronte. Sulla rivista sono stati menzionati il poeta Pasquale Quaglia, prefatore dell’opera e l’artista Marco Vecchio, autore dell’opera pittorica in copertina.

Mariangela Maio sta completando gli studi in Giurisprudenza e collabora con la rivista Il Commendatore Magazine, curandone la rubrica musicale. Negli anni, il Journal of Italian Translation (JIT) ha proposto oltreoceano le opere dei più importanti poeti e scrittori italiani (classici e contemporanei) e questa pubblicazione non può che evidenziare il merito letterario della poetessa capaccese. (Ionùda è disponibile sul sito edizionidialoghi.it)

Condividi
error: cilentano.it