xsele 1024x683 - Piana del Sele, super distretto agroalimentare di qualità

Piana del Sele, super distretto agroalimentare di qualità

E’ stato costituito il Distretto Agro-alimentare di Qualità Piana del Sele, un vero e proprio “Super Distretto” del Cibo grazie all’aggregazione tra due prodotti di eccellenza del territorio, il carciofo di Paestum IGP e la rucola della Piana del Sele IGP. Presidente del neonato Distretto è Alfonso Esposito; vicepresidente è stato eletto Vito Busillo. Compongono il Distretto, oltre ai due Consorzi di tutela del carciofo e della rucola, la società cooperativa Alma Seges, le Op Armonia, La Maggiolina, Italian Leaf, la Banca Campania Centro, la BCC di capaccio, la Bcc di Aquara e l’Alphacom Italia srl. Per il neo presidente Alfonso Esposito, “il Distretto si candida ad essere lo strumento principale di progettazione integrata del territorio e a rappresentare un driver importante per lo sviluppo e la competitività delle produzioni che caratterizzano la Piana del Sele. C’era una grande volontà da parte di tutti di parlare con un’unica voce per programmare con efficacia interventi importanti e di condividere una strategia di valorizzazione univoca dei nostri prodotti di qualità, affinché il Distretto diventi davvero l’immagine di una Piana del Sele che guarda al futuro”.  “Quello della Piana del Sele – sottolinea il presidente di Coldiretti Salerno, Vito Busillo – si presenta come un vero e proprio “Super Distretto” del Cibo. Con la costituzione costruiamo una grandissima opportunità di sviluppo per le aziende della Piana del Sele perché consente di fare rete tra le diverse realtà produttive e permetterà di intercettare fondi comunitari per dare immediato impulso alla competitività e alla crescita. In questa fase storica istituzioni, forze economiche e sociali, imprese devono collaborare per la crescita dei territori. Il super Distretto di qualità può essere un ulteriore tassello per uno sviluppo armonico della Piana del Sele che punta sulla qualità delle produzioni per sviluppare lavoro, conoscenze, economia e nuove opportunità” . Il Consiglio è composto da Demetrio Esposito, Paolo Mellone, Fabio Altamura, Irma Sorgente, Simone Birolini, Raffaele Palma, Giampaolo Terralavoro, Angela Santin, Aristide Valente, Annamaria Cascone, Antonio Avallone, Daniele Alfano, Santo Bellina.

Condividi
error: cilentano.it