Castello di Roccadaspide - Roccadaspide, grave l'aumento dei contagi - l'ordinanza fa discutere

Roccadaspide, grave l’aumento dei contagi – l’ordinanza fa discutere

E’ esponenziale il numero dei contagi da coronavirus a Roccadaspide che in pochi giorni ha portato la cifra a 67 casi positivi. Il sindaco Gabriele Iuliano, nella giornata di ieri, ha firmato un’ordinanza contenente misure piu’ restrittive.

“Con l’ordinanza numero 11 di oggi, 15 aprile, da domani e fino al 2 maggio viene sospesa l’attività didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale, restando consentita da sola attività di didattica a distanza, mentre restano consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali o con disabilità; disposta la chiusura di parchi urbani, di giardini pubblici e centri sportivi, e del cimitero comunale, con la limitazione degli spostamenti delle persone all’interno del territorio comunale dopo le ore 19,00, che potranno essere consentiti soltanto se motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o per motivi di salute. Disposto il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, compresi quelli rionali e settimanali.”

L’ordinanza pero’ fa discutere: “Disposto il divieto di consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie, gelaterie e nelle loro adiacenze, e di stazionare nei pressi di questi esercizi commerciali. Dalle 5 alle 18 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande senza restrizioni, dalle 18 alle 19 è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina.”

Infatti la parte relativa al divieto di consumo di cibi e bevande all’interno di ristoranti e bar e le misure sugli orari dell’asporto sono legge nazionale da molti mesi e valgono sia per la zona arancione che rossa. A Roccadaspide è necessario emanare un’ordinanza per ribadire quello che dovrebbe essere ovvio già da molti mesi?, scrive in un post un cittadino.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.